Daground 2k17

Il Torneo

Il primo torneo di streetball 3vs3 a Pisa. Tre giorni di musica, spettacoli, animazione, arte e pallacanestro. Una competizione che non si era mai vista da queste parti, diversa da tutte le altre.

176 Ballers

44 Teams

3k Fans

Le squadre

All Star Game Firenze

All Star Game Firenze

Siamo lieti di presentare una squadra inedita, che viene a giocare a Pisa in rappresentanza di un torneo che negli ultimi due anni ha fatto parlare tantissimo di sé in tutto lo stivale, che viene fatto probabilmente nella location migliore del MONDO, cioè a Piazzale Michelangelo a Firenze e con il quale abbiamo da tempo instaurato un ottimo rapporto di collaborazione. I quattro atleti sono stati scelti in rappresentanza della propria squadra di provenienza al suddetto torneo, che ricordiamo è un quadrangolare 5 contro 5 che mette a confronto tutti atleti di Firenze e li suddivide per zone, denominando le squadre con un colore : VERDI (east), BIANCHI (south), ROSSI (west), AZZURRI (north).

Matteo Cambi – Filippo Taiti – Vieri Marotta – Marco Cherici

Attenziöne passerine

Attenziöne passerine

Squadra consolidata, ottimo equilibrio tra esterni e lunghi, forse la migliore da questo punto di vista. Tutti i giocatori sono protagonisti indiscussi nelle loro squadre ed hanno soluzioni tecniche molto differenti. I due lunghi si completano, i due esterni pure. Saranno molto interessanti da osservare. Anche e soprattutto per la popolazione femminile.

Alessandro Nepi · Davide Marchini · Andrea Vignali · Lorenzo Bruno

Baila como el pacio

Baila como el pacio

Squadra nuova per noi, giovane, con un elemento chioccia che è una garanzia tecnica e umana. Completi in tutti i ruoli, questo anno hanno fatto benissimo in Serie B a Bottegone Basket e vengono a Pisa per proseguire la loro grandissima annata finita ai playoff per la Serie A2. Non fatevi ingannare dalla carta d’identità, questi hanno tutte le carte in regola per arrivare in fondo.

Edoardo Fontana · Matteo Converso · Simone Angelucci · Alessio Paci

Beccasù

Beccasù

Squadra consolidata, si conoscono da una vita e per tre quarti giocano assieme da quando son piccoli. Un lungo e tre esterni, che seppur carenti di centimetri hanno la dinamite nelle gambe e perciò non soffriranno molto gli accoppiamenti difensivi. Sarà invece molto difficile accoppiarsi con loro.
Sebbene la stagione sia stata sfortunata, al Cmc Carrara dovrebbero essere orgogliosi di avere questi ragazzi in squadra.

Jacopo Donati · Marco Mancini · Simone Dell’Innocenti · Giacomo Fiaschi

Bella Lì

Bella Lì

Questo anno senza Andrea Zerini, cautelativamente a riposo prima del ritiro con la nazionale, gli ex BALLDON’TLIE si rifanno il look, ma arrivano comunque con la voglia di arrivare molto avanti nel torneo e chissà… stupire tutti. Coppia di lunghi molto diversi tra loro tecnicamente, ma che sono garanzia di intensità e bel gioco. Gli “esterni” sono fisicamente devastanti e possono veramente spostare gli equilibri delle partite con piccoli accorgimenti tecnici.

Lorenzo Nelli · Andrea Innocenti · Raffaele Camerini · Stefano Trillò

Beno ma non benissimo

Beno ma non benissimo

Squadra che punta all’anello senza mezzi termini. Completissimi in tutti i ruoli, due lunghi e due esterni che fanno male da tutti i lati del campo, protagonisti assoluti dei loro campionati di C Gold e Serie B.
Fisicamente forse la squadra più tosta da affrontare, ma hanno tutti mani molto educate, il che li rende pericolosissimi.  I due lunghi si completano, uno più perimetrale, l’altro più interno, i due esterni sono grandi attaccanti e il loro bagaglio tecnico è immenso.

Luca Malfatti – Francesco Stefanelli – Leonardo Mariani – Luca Benini

Borderlines

Borderlines

Eccola lì la squadra che non ti aspetti. Esperienza da vendere, sono un quartetto che è veramente una bomba ad orologeria. Caratteristiche tecniche: sono molto equilibrati, i due cugini sono gli esterni che puniscono con costanza dalla linea dei tre punti, ma hanno modalità e tempi diversi nell’attaccare il ferro, mentre i due interni non sono centri puri ma nei rispettivi campionati sono stati spesso chiamati a giocare spalle, e anche loro due hanno modalità diverse nell’attaccare dal perimetro. Caratteristiche alcoliche: livello borderline. Saranno difficilissimi da affrontare.

Manuel Ferrari · Federico Turchi · Matteo Lorenzi · Giovanni Lorenzi

Carrozzeria Cencio

Carrozzeria Cencio

Quartetto dal talento superiore, gli manca qualche centimetro ma hanno giocatori che possono difendere in post basso perchè abituati nei rispettivi campionati e che potrebbero far male se portano i lunghi avversari fuori dal perimetro. Gli esterni invece sono due procacciatori di like su Facebook (si auspica almeno la tripla cifra su questo post), e sono una garanzia dal punto di vista tecnico e alcolico.  Belli e bravi, quest’anno hanno letteralmente dominato in C Gold.

Alberto Lazzeri – Simone Marchini – Lorenzo Bogani – Cosimo Fontani

Chine-dry

Chine-dry

Una delle squadre che senza mezzi termini vogliono l’anello, sono stati un po’ sfortunati lo scorso anno ma ritornano con la stessa formazione degli ultimi due anni.
In quanto a talento puro sono tra le migliori e sanno che se giocheranno con la voglia di vincere sarà durissima per tutti sconfiggerli. Completi in tutti i ruoli, sono 4 amici che si divertono a stare insieme e a esaltarsi nel gioco corale. Sotto canestro hanno una garanzia, sul perimetro tre giocatori fortissimi che la mettono da tutte le parti.

Andrea Casella · Jacopo Loni · Andrea Lazzeri · Marco Petrucci

Drunk contest

Drunk contest

Formazione leggermente modificata data l’assenza di capitan Ruberti e del gladiatore Dario Pantani, i Drunk si presentano ai nastri di partenza con due innesti di qualità assoluta: un lungo che da profondità ma anche tiro da fuori e un esterno che ha un rilascio della palla morbido come la seta, un piacere per gli occhi. I due pilastri del team invece non mollano mai, e come sempre ci stupiranno prendendosi qualche scalpo importante.

Andrea Meucci · Alessio Tozzini · Samuele Jolly Doveri · Gianluca Giorgi

Farro

Farro

Tre esterni con caratteristiche piuttosto differenti e un interno puro compongono questo quartetto che si preannuncia un outsider dalle grandi aspettative. Pericolosissimi sui tre punti con due tiratori puri, che verranno innescati da un play tutto fosforo che creerà gli spazi adatti per il bombardamento. INDA paint, invece, non temono la fisicità degli avversari grazie a un totem che ha sempre vissuto i nostri eventi.

Luca Siena · Stefano Parrini · Andrea Zita · Marco Minuti

Fi PI LI

Fi PI LI

Squadra inedita che va a sostituire i 4 della transenna che per motivi lavorativi non hanno potuto partecipare questo anno, un quartetto equilibrato che arriva con tanta voglia di fare e di stupire, capitanati dal grandissimo Raimone, una garanzia per l’organizzazione e lo spettacolo.

Lorenzo Raimo · Tommaso Vignozzi · Flavio Dal Canto · Giulio Bitossi

I Conti Negroni

I Conti Negroni

La squadra rivelazione dello scorso anno, soprattutto per la grande qualità e presenza che hanno portato fuori dal rettangolo di gioco e per l’indubbio valore dimostrato sul campo. Orfani di Jacopo Beconcini, si presentano per 3/4 con la stessa formazione 2k16, tenda in spalla, per regalarsi e regalarci una tre giorni di fuoco.

Ze Ta · Davide Ansari · Niccolò Bandinelli · Alessandro Pucci

I Granchi Aviatori

I Granchi Aviatori

La storia di come è andata a finire la C Gold quest’anno la sapete più o meno tutti. Ecco, questi quattro ragazzi qui sono stati i protagonisti assoluti di un pezzo di storia della pallacanestro livornese ( e che bella storia ), con lo spettacolo ulteriore di vivere una sfida tra fratelli, figli d’arte, nella serie finale che ha portato la Libertas Liburnia Livorno 1947 in Serie B. Il trio della Pielle Livorno è stato l’esempio lampante di come l’amicizia e il feeling che c’è fuori dal campo, possa influenzare anche le prestazioni e l’armonia del gioco. Quartetto che non vorresti mai incontrare, vengono per arrivare fino in fondo, come d’altronde hanno fatto anche questo anno.

Andrea Malvone · Tommaso Buzzo · Giacomo Dell’Agnello · Tommaso The-Flower Dell’agnello

I Progettatori

I Progettatori

Incredibile mix di talento, fisicità, tecnica ed esperienza. Un team che dichiara tramite il proprio capitano di venire esclusivamente per il post torneo, tutto ciò che gravita intorno all’evento, ma che scenderà in campo per vincere. Perché hanno non solo le carte in regola, ma secondo tutti gli addetti ai lavori partono da strafavoriti.
Alla loro prima apparizione a Pisa, sono un quartetto che dire equilibrato forse è un eufemismo; un play, una guardia e due interni di valore assoluto.

Giovanni Carenza · Stefano Spizzichini · Massimiliano Sanna · Michele Magini

L’Arsellaio

L’Arsellaio

Squadra che viene col solo obbiettivo di vincere, hanno fatto reclutamento da fuori Toscana e sono riusciti a fare un colpo da 90. Due esterni di livello assoluto, un Dwein che sarà incontenibile e probabilmente il lungo più dominante del torneo. Se riescono ad equilibrarsi bene in campo, son dolori.  Per tutti.

Tommaso Spinelli – Mattia Sacconi – Giuliano Biancani – Andrea Iannilli

Mai Senza

Mai Senza

Squadra “neverwithout” che cambia due componenti su quattro rispetto allo scorso anno, ma mantiene altissimo il suo livello, perdendo qualche centimetro guadagnando però in quanto a tasso tecnico con un innesto pregiatissimo. Inoltre la loro voglia di riscatto data l’eliminazione lo scorso anno ai gironi è altissima.

Edoardo Nesti – Alessandro Bencaster – Michele Leonardi – Timoty Taylor

Schiocchi Ballers

Schiocchi Ballers

New entry per noi, ma una squadra che, per chi si intende di streetball, non ha bisogno certo di presentazioni.
Gli Schiocchi Ballers sono un gruppo di ragazzi che ogni anno girano per l’Italia per partecipare ai migliori tornei dello Stivale: hanno quindi una grande attitudine al 3c3 ed esperienza da vendere per quanto riguarda questa disciplina.

Damian Paulig · Fabio Gruosso · Giovanni Agusto · Marco Morara

Softers

Softers

Squadra inedita che siamo certi voglia ribaltare ogni pronostico, scendendo in campo con le unghie e con i denti per prendersi degli scalpi importanti.
Interamente composta da ragazzi livornesi e giovani, molto promettenti che nelle loro squadre hanno fatto bene nelle ultime stagioni.

Federico Giannetti · Federico Tellini · Leonardo Paolini · Filippo Mannucci.

Sventrapapere

Sventrapapere

Gli storici Sventra, che ricordiamo hanno partecipato a TUTTI i nostri eventi, che fossero sul mare o in montagna, sulla strada o in palestra, hanno aggiunto un elemento di assoluto valore, confermando per tre quarti la squadra dello scorso anno. Il nucleo storico, Metz e Rumans, hanno negli anni fatto orbitare attorno a loro vari elementi, ma noi crediamo che questo anno possano davvero aver trovato la quadratura del cerchio, essendo coperti in tutti i ruoli offensivi e difensivi. AH, dimenticavo. Abbiamo aperto le iscrizioni alle 10.29 di un mercoledì mattina.. alle 10.33 sapete chi era la prima squadra iscritta al primo daground???

Matteo Bertuccelli · Andrea ‘Dre’ Carnesi · Alessandro Romani · Gabriele Bianchini

Tre uomini e un Banda

Tre uomini e un Banda

Squadra di matrice livornese, ben allestita, si presentata a Pisa come outsider e darà del filo da torcere a tutti. Ottimo l’equilibrio tra lunghi ed esterni, che oltre ad avere doti tecniche indubbie, hanno sangue labronico che gli scorre nelle vene che fa spesso la differenza. Due quarti della squadra ha dominato la serie D di quest’anno, vincendola in pratica tre volte, con il Meloria Basket 2000 Livorno di Maurizio Vortici.

Gabriele Maffei – Simone Bandaccheri – Alberto Bonciani – Manuel Storti

Tre uomini e un retrocesso

Tre uomini e un retrocesso

Non potevamo non ripartire da loro. I campioni in carica. I detentori dell’anello. Hanno dominato la scorsa edizione, non hanno mai perso una partita e si sono aggiudicati l’ultima edizione del Cusground, rimarranno per sempre nella storia del nostro evento. Hanno trovato un equilibrio nel loro gioco di una semplicità imbarazzante, ognuno sapeva cosa doveva fare e come. Dal loro atteggiamento del corpo traspariva proprio il fatto che fossero oltre che 4 grandi giocatori, anche 4 grandi amici e che a dispetto dell’età, l’esperienza in alte categorie si faceva sentire eccome. Li abbiamo osannati per un anno, adesso tornano più carichi che mai.. TO DEFEND THE LAND.

Simone Orsini · Tommaso Bianchi · Giovanni Lenti · Jacopo Lucarelli

Ugly Ducks

Ugly Ducks

Talento, fisicità, atletismo, faccia tosta, esperienza. Non manca nulla a questo quartetto per arrivare in fondo, considerando anche che un membro ha SEMPRE raggiunto la finale cambiando SEMPRE squadra con cui partecipava.  Non è un segreto che al campino domina.  Gli altri tre componenti son davvero ben assortiti, ognuno sa fare cose diverse e può colpire in maniera differente. Una coppia affiatata di livornesi che passano le estati tra Calignaia e il campino, e un elbano che presumibilmente farà la stessa cosa.

Stefano Cunico – Patrice Temoka – Stefano Orsini – Michael Lemmi

We love Milf

We love Milf

Il nome è tutto un programma, questi ragazzi vengono per la prima volta a Pisa con tanto entusiasmo, voglia di divertirsi e fare bene. Sono un quartetto che regalerà qualche centimetro agli avversari ma che avrà il coltello tra i denti, di quelli da non sottovalutare per nessuna ragione al mondo.

Giacomo Susini · Pietro Pantani · Gianluca Straffi · Leonardo Manzi

Bididi Bodidi Boss

Bididi Bodidi Boss

Le ex nutelline tornano con la stessa formazione dello scorso anno, per riprovare la scalata verso l’anello. Elena Bindelli, capitano morale della squadra, è una garanzia a livello di prestazioni e presenza. Si porta con se Lucilla Cotalini e Claudia Collodi, due esterne che hanno giocato quest’anno al Jolly Acli Basket Livorno disputando un’ottima stagione. Quarta componente è l’immancabile Tina Mbeng, una vera a propria potenza della natura sotto i tabelloni.

Tina Mbeng · Lucilla Cotalini · Elena Bindelli · Claudia Collodi

Dadove?

Dadove?

Una delle favorite del torneo, grazie alla dominante presenza di Elison Ercoli, vincitrice dell’anello con le Dub Chocolates ed Mvp nella passata edizione. Un quartetto che può contare anche su Chiara Tessaro, in carniere due campionati di B consecutivi con la Nico Basket. Senza contare che dalla sideline arriveranno i consigli di una coach speciale: Letizia Gaeta

Elison Ercoli · Elena Corà · Francesca Linda Evangelista · Chiara Tessaro

Le amiche di Denver

Le amiche di Denver

L’anno scorso hanno trovato sulla loro strada le vincitrici dell’anello.  Stavolta, con un cambio di formazione, ci riprovano cercando di arrivare più avanti. In più avranno da vendicare il ko in finale al Torneo Valdarno, una sconfitta freschissima e bruciante. Occhio alle triple di Carlotta Nannini, e, soprattutto, alla new entry Chiara Consolini, quarantotto presenze in Nazionale e un palmares da fare invidia, dove spiccano i quattro scudetti e l’Eurocup con Schio, oltre a due Coppa Italia, una con le venete e l’altra con Ragusa. Ma la vera arma in più potrebbe essere l’affiatamento del quartetto.

Chiara Consolini – Carlotta Nannini – Stella Innocenti – Noemi Campagnano

Le Ribollite

Le Ribollite

Tutto dipende da Clelia Corsi. Se si sveglia la mattina con la voglia di dominare, da queste parti in poche ci possono mettere una pezza. Gli altri tre pezzi della squadra si conoscono benissimo visto che hanno passato tutta la stagione a giocare insieme nel Quartiere 5. Assolutamente da non battezzare sugli scarichi Costanza Fontani, un cognome, una garanzia dall’arco.

Clelia Corsi · Costanza Fontani · Claudia Santi · Giulia Ghelardini

Pivot

Pivot

Tre giovanissime tutte made in Gmv, più il talento cristallino di Irene Amato​ , reduce da una stagione strepitosa, con la sua Polis arrivata a un passo dall’A2. Un quartetto nuovissimo, ma che ha già assaggiato il “sacro suolo” ed è pronto a sorprendere e fare vittime illustri. Anche fuori dal campo.

Marta Viale – Matilde Rossitto – Irene Amato – Sara Ricci

Shot Sisters

Shot Sisters

Fedelissime del nostro torneo, le “Sorelle tiratrici” seppur con un cambio rispetto alla formazione dello scorso anno, si preparano a un’altra edizione da protagoniste. Fondatrici del Piero Can’t Jump, lo streetball del Granducato deve molto alla loro intraprendenza.

Clelia Di Salvo · Virginia Rossi · Lucia Lorusso · Francesca Giusti

Slum drunk

Slum drunk

From San Giovanni Valdarno, un quartetto molto fisico e dalle tecnicamente ottimo. Mounia El Habbab si è giocata da pivot titolare la finale per accedere in A2 con la prima squadra di San Giovanni, Diletta Donadio, ala forte molto rapida, Chiara Goracci e Maria Matteini le esterne che sono incaricate di giocare palla in mano e timbrare da fuori. Personalmente non le conosciamo, ma siamo sicuri che saranno un valore aggiunto per il torneo.

Maria Matteini · Chiara Goracci · Diletta Donadio · Mounia El Habbab

Topexe

Topexe

2/4 del quartetto che nel 2016 ha vinto l’anello. Cambiano poco ogni estate, ma sempre innesti di qualità elevatissima. Stefania Petri punta al threepeat. Sono cariche anche quest’anno, vogliono andare a Riccione alle Finals e arriveranno agguerrite più che mai.
Due elementi portanti del Nico Basket, Stefania appunto e Sara Giari, e due ragazze direttamente dall’A1, Veronica Dellolio da Umbertide e Erica Reggiani da Vigarano.
Si vocifera anche di una Francesca “Bubins” Orsini allenatrice che presenzierà a bordo campo.
Un mix letale tra talento, fisicità e tasso alcolico.

Stefania Petri · Erica Reggiani · Veronica Dellolio · Sara Giari

Risultati

  • Topexe
  • 15
  • Le Ribollite
  • 12

Duello a suon di canestri tra Topexe e Ribollite: allungo finale della formazione guidata da Petri, nonostante l’infortunio a Reggiani, termina 15-12

  • Shot Sisters
  • 8
  • Slum drunk
  • 13

Esordio con il sorriso per le Slum Drunk, che mandano al tappeto le Shot Sisters, spinte dal duo Donadio-El Habbab.

  • Pivot
  • 3
  • Bididi Bodidi Boss
  • 4

Polveri bagnate tra Pivot e Bididi Bodidi Boss, si impongono di misura Bindelli&C per 4-3, conquistando i primi punti del Daground.

  • Dadove?
  • 11
  • Le amiche di Denver
  • 9

Le Dadove? beffano nel finale le Amiche di Denver 11-9. Subito decisiva Elison Ercoli, Mvp 2016, con canestro e libero che mandano in archivio un match combattutissimo.

  • Pivot
  • 10
  • Shot Sisters
  • 8

Ci vogliono ben due overtime tra Shot Sisters e Pivot che trovano il pari proprio allo scadere, 8-8 Nel primo extratime non segna nessuno, nel secondo ci pensa subito Irene Amato, penetrazione e canestro da fuori: 10-8 in un amen.

  • Bididi Bodidi Boss
  • 7
  • Slum drunk
  • 8

Slum Drunk a segno per la seconda stavolta contro le Bidibi Bodidi Boss. La formazione ‘versiliese’ parte male ed è costretta a rincorrere. Non mollano fino alla fine, ma la rimonta non riesce, 8-7.

  • Topexe
  • 7
  • Le amiche di Denver
  • 11

Subito riscatto per le Amiche di Denver che liquidano 11-7 le Topexe spinte dalla classe, illegale a questi livelli, di Consolini.

  • Dadove?
  • 11
  • Le Ribollite
  • 6

Le Dadove? escono alla distanza e piegano Le Ribollite. Non basta un’ottima Fontani, prova super di Tessaro. L’esterno della Nico Basket è immarcabile e arrivano da lei i punti dell’11-6 conclusivo.

  • Pivot
  • 9
  • Le Ribollite
  • 12

Si sbloccano le Ribollite che mandano ko le Pivot per 12-9 e chiudono così con un meritatissimo successo la prima giornata. Ancora Fontani particolarmente calda da fuori.

  • Bididi Bodidi Boss
  • 3
  • Le amiche di Denver
  • 8

Consolini domina con le Amiche di Denver e le Bididi Bodidi Boss che non riescono a trovare la via del canestro, alzano bandiera bianca: 8-3

  • Bella Lì
  • 18
  • We love Milf
  • 14

We Love Milf ci crede in rimonta, ma la tripla di Innocenti frena l’entusiasmo e proietta i Bella Lì alla prima vittoria nel Daground

  • Drunk contest
  • 4
  • I Granchi Aviatori
  • 11

Dominio dei Granchi Aviatori che hanno lasciato le briciole ai Drunk Contest. Subito doppiati, Meucci e soci non hanno quasi mai trovato il canestro contro i livornesi

  • Sventrapapere
  • 13
  • Mai Senza
  • 9

Sventrapapere subito ok con Carnesi che la risolve dall’arco con i Mai Senza, senza Leonardi. Subito botta e risposta dall’arco tra Bianchini e Nesti, ma l’allungo decisivo arriva con Dre per il 13-9 della sirena

  • I Conti Negroni
  • 14
  • Softers
  • 13

Buzzer beater di Pucci e i Conti Negroni portano a casa il primo match del Daground. La partenza però è tutta dei Softers che con Tellini vanno avanti doppiando i fiorentini. La rimonta arriva con Bandinelli, ma è tirata fino alla fine. Tellini mette il libero del 13 pari, ma con 3″ da giocare Pucci s’inventa dal mezzo angolo il canestro della vittoria.

  • Attenziöne passerine
  • 10
  • Borderlines
  • 0

Match vinto a tavolino per gli Attenzione Passerine per l’infortunio a Matteo Lorenzi dei Borderlines. Sul campo però è finita 14-9 con Jlo protagonista dall’arco

  • I Progettatori
  • 13
  • Beccasù
  • 11

I Progettatori la sfangano ma devono subito fare sul serio per avere la meglio dei Beccasù. Allungo di Magini e soci in avvio, la coppia Mancini-Donati riporta vicini i loro, ma alla fine esce l’esperienza e il talento di Sanna e soci

  • All Star Game Firenze
  • 10
  • Tre uomini e un Banda
  • 8

Esordio amaro per il Banda al Daground: gli All Star Game Firenze si impongono con Taiti e Marotta sugli scudi

  • L’Arsellaio
  • 10
  • Baila como el pacio
  • 13

Subito una sorpresa: i Baila come il Pacio stendono 13-10 l’Arsellaio. I baby di Bottegone e un Paci dalla mano caldissima scattano subito, Iannilli domina sotto canestro, però non basta.

  • Beno ma non benissimo
  • 16
  • Carrozzeria Cencio
  • 9

Vittoria agevole per I Beno ma non Benissimo contro la Carrozzeria Cencio. Sotto canestro Benini fa il vuoto e poco possono fare Marchini e compagni (senza Fontani) per ribaltare il risultato.

  • Bella Lì
  • 11
  • Tre uomini e un retrocesso
  • 12

Debutto col brivido per i Tre uomini e un retrocesso, detentori dell’anello. I Bella Lì con uno scintillante Trillò vanno a un passo dall’impresa. Decide uno step back di Tommy Bianchi

  • I Progettatori
  • 15
  • Softers
  • 5

Tutto facile per i Progettatori contro i Softers. Il talento di Sanna e co. è troppo per il quartetto di Tellini

  • Beccasù
  • 18
  • I Conti Negroni
  • 15

Primo successo al Daground per i Beccasù con i Conti Negroni che si arrendono sotto la pioggia.

  • Chine-dry
  • 21
  • Sventrapapere
  • 8

Primo match al coperto della serata e vittoria senza problemi per i favoriti per l’anello Chine-dry

  • I Granchi Aviatori
  • 21
  • Farro
  • 4

Esordio per i Farro e subito un ko bruciante contro i Granchi Aviatori

  • Tre uomini e un Banda
  • 8
  • Attenziöne passerine
  • 14

Prima vittoria sul campo per gli Attenzione passerine che stendono i Banda brothers’s

  • Borderlines
  • 7
  • L’Arsellaio
  • 16

Iannili è dominante e non c’è niente da fare per i Bordelines senza Matteo Lorenzi (sostituito da Fox Franceschini). Il centro dell’Eurobasket Roma spazza via gli avversari e conduce i suoi al successo

  • Mai Senza
  • 14
  • Fi PI LI
  • 21

I Mai senza chiudono la loro prima giornata al Daground con un ko con gli outsider dei Fi Pi Li

  • Drunk contest
  • 16
  • Tre uomini e un retrocesso
  • 21

Lucarelli trascina i Tre uomini e un retrocesso che allungano nel finale con i Drunk contest

  • Ugly Ducks
  • 15
  • Softers
  • 12

Primo match per Lemmi e compagni e prima vittoria contro i Softers che si arrendo solo alla fine. Orsini e Cunino colpiscono dall’arco, non basta il solito Tellini a fare l’impresa

  • Farro
  • 11
  • We love Milf
  • 14

Parrini e soci si arrendono ai We Love Milf, pagando un pizzico di stanchezza nel finale

  • Baila como el pacio
  • 5
  • All Star Game Firenze
  • 17

Gara senza storia con Balia come el Pacio subito in bonus e alla mercé dell’All Star Game Firenze che scappano e chiudono 17-5

  • Carrozzeria Cencio
  • 12
  • Sventrapapere
  • 7

Fontani arriva al Daground e mette il sigillo alla vittoria contro gli Sventrapapere. Match tirato con la Carrozzeria sempre avanti e Carnesi e soci a inseguire fino all’allungo decisivo messo a segno dall’esterno della Synergy

  • L’Arsellaio
  • 18
  • Tre uomini e un Banda
  • 13

Sfida quasi tutta labronica e quasi in equilibrio se non fosse per Iannilli, che sposta l’ago della bilancia per l’Arsellaio

  • Chine-dry
  • 17
  • Fi PI LI
  • 14

La coppia Casella e Petrucci non lascia scampo ai ragazzi di Fi Pi Li. Finisce per Chine Dry 17-14

  • Ugly Ducks
  • 15
  • Beccasù
  • 13

Secondo successo per gli Ugly Docks, sempre senza Temoka (diventato babbo questa sera), ma i Beccasù capitolano solo alla fine quando la tripla di Fiaschi si ferma sul ferro

  • We love Milf
  • 13
  • Drunk contest
  • 20

Troppo fisico per i Drunk contest che si impongono senza grossi patemi contro i We love Milf

  • Attenziöne passerine
  • 16
  • All Star Game Firenze
  • 11

Attenzione passerine trascinata da Marchini porta a casa il secondo successo con i fiorentini dell’All Star Game.

  • I Granchi Aviatori
  • 17
  • Bella Lì
  • 12

Match nervoso con i livornesi i Granchi sempre avanti di un soffio fino all’allungo firmato dalle triple di Buzzo e Dell’Agnello sr. Innocenti e Trillò provano a tirare su i Bella Lì ma finisce 17-12

  • Baila como el pacio
  • 12
  • Borderlines
  • 14

Al supplementare con un sottomano di Lorenzi la spuntano i Borderlines che riacciuffano il match nel finale del regolamentari con i Baila como el Pacio e poi dominano nell’extratime

  • Topexe
  • 12
  • Slum drunk
  • 11

Le Topexe invece eliminano di fatto dalla corsa verso l’anello le Shot Sisters che incappano nel quarto ko, 12-9.

  • Dadove?
  • 8
  • Shot Sisters
  • 5

Solo nell’ultima parte del match le Dadove? si scrollano di dosso la resistenza delle Shot Sisters, che terminano la benzina: 8-5.

  • Pivot
  • 7
  • Le amiche di Denver
  • 10

Dopo il debutto amaro di ieri, continuano a vincere le Amiche di Denver che battono le Pivot a cui non bastano i canestri di Viale 10-7.

  • Bididi Bodidi Boss
  • 6
  • Le Ribollite
  • 8

Corsi invece decide il match tra le Ribollite e Bididi Bodidi Boss, 8-6: la preghiera di Cotalini per l’extratime non va.

  • Topexe
  • 12
  • Shot Sisters
  • 9

Le Topexe eliminano di fatto dalla corsa verso l’anello le Shot Sisters che incappano nel quarto ko in altrettante partite, 12-9.

  • Dadove?
  • 4
  • Slum drunk
  • 5

Tra Slum Drunk e Dadove? si segna pochissimo. El Habbab dà il via alla minifuga, Tessaro impatta con canestro e libero, alla sirena è un’entrata di Donadio a regalare il successo: 5-4. Primo stop per Ercoli&C.

  • Pivot
  • 8
  • Dadove?
  • 10

Immediato riscatto per le Dadove? che fanno valere la maggiore fisicità e sconfiggono le Pivot, sfortunate con la “tripla” del pari di Amato che entra ed esce: 10-8.

  • Le amiche di Denver
  • 12
  • Le Ribollite
  • 10

Grandissimo equilibrio fra Amiche di Denver e Ribollite, serve un supplementare griffato da Consolini, canestro e libero per il 12-10.

  • Topexe
  • 4
  • Bididi Bodidi Boss
  • 5

Le Bididi Bodidi Boss riassaporano la vittoria piegando di misura a sorpresa le Topexe, 5-4 e restano pienamente in corsa per un posto fra le prime quattro.

  • Le amiche di Denver
  • 12
  • Slum drunk
  • 14

Partita a elastico tra Amiche di Denver e Slum Drunk. Consolini&C avanti sempre riprese da una scatenata Donadio. Non bastano i regolamentari e un overtime. E così al secondo extratime l’ex Costone chiude dalla lunetta, 14-12.

  • Beno ma non benissimo
  • 16
  • Mai Senza
  • 5

Nel recupero del match previsto ieri i Beno ma non benissimo si liberano senza grossi problemi dei Mai Senza che ritrovano Leonardi, ma arrivano senza Bencaster.

  • I Conti Negroni
  • 8
  • Schiocchi Ballers
  • 15

Esordio per gli “stranieri” degli Schiocchi Ballers che però fanno valere subito l’esperienza raccolta su i campi dello street in Italia e abbattono i Conti Negroni

  • All Star Game Firenze
  • 13
  • Borderlines
  • 5

Troppo grossi gli All Star Game Firenze per i Bordelines che recuperano Matteo Lorenzi ma hanno difficoltà a fare canestro contro Taiti e soci

  • Farro
  • 7
  • Tre uomini e un retrocesso
  • 21

I detentori dell’anello non fanno sconti e chiudono agevolmente a 21 contro il Farro con un Bianchi e un Lucarelli in grande spolvero

  • Carrozzeria Cencio
  • 13
  • Fi PI LI
  • 11

La rimonta dei Fi Pi Li si ferma sul più bello e la Carrozzeria Cencio conquista la seconda vittoria del Daground

  • Baila como el pacio
  • 12
  • Attenziöne passerine
  • 14

Marchini e soci non fanno sconto, nonostante i tentativi di Angelucci di riportare sotto i Baila como il Pacio. Gli Attenzione Passerine rimangono imbattuti

  • Sventrapapere
  • 9
  • Beno ma non benissimo
  • 13

Gli Sventrapapere litigano un po’ con il canestro e si devono arrendere a Beno, ma non benissimo

  • Chine-dry
  • 16
  • Mai Senza
  • 9

Continua la marcia dei Chine-Dry che strapazzano anche i Mai Senza scappando all’inizio senza farsi riprendere

  • Softers
  • 18
  • Schiocchi Ballers
  • 20

Non basta il cuore di Tellini per far vincere i Softers con gli Schiocchi Ballaers che possono contare su un Agusto maestoso sotto canestro

  • Bella Lì
  • 17
  • Drunk contest
  • 21

Drunk contest grazie alla coppia Meucci-Giorgi stende anche i Bella Lì, all’esordio nella seconda giornata e senza Nelli

  • I Conti Negroni
  • 17
  • I Progettatori
  • 15

All’overtime la spuntano i Conti Negroni nel derby fiorentino con i Progettatori. Gara al cardiopalmo con Bandinelli che infila la tripla del pari sulla sirena, poi sono due liberi di Zanussi a chiudere la porta in faccia a Magini e soci

  • We love Milf
  • 8
  • I Granchi Aviatori
  • 21

I livornesi prendono subito il comando e non lasciano scampo ai We Love Milf

  • Tre uomini e un Banda
  • 8
  • Borderlines
  • 17

Turchi è implacabile e trascina i Borderlines con i Tre uomini e un banda. Livornesi a un passo dall’eliminazione.

  • Schiocchi Ballers
  • 14
  • Beccasù
  • 8

Ancora un successo per Gruosso e compagni che stendono anche i Beccasù

  • Carrozzeria Cencio
  • 12
  • Mai Senza
  • 7

Leonardi prova a inventare qualcosa, ma la Fontani e Bogani ci mettono una pezza e danno il punto alla Carrozzeria Cencio

  • Ugly Ducks
  • 17
  • I Conti Negroni
  • 12

Cunico spinge gli Ugly Ducks e inguaia i Conti Negroni a rischio eliminazione

  • Beno ma non benissimo
  • 16
  • Fi PI LI
  • 13

I Fi Pi Li si affidano al tiro da fuori per restare in scia, ma trovano la risposta pronta di Malfatti. Nel finale la risolve Benini che porta i suoi al successo

  • Tre uomini e un retrocesso
  • 21
  • We love Milf
  • 12

Continua la marcia dei Tre uomini e un retrocesso per difendere l’anello. Con i We love Milf finisce 21-12

  • Farro
  • 5
  • Drunk contest
  • 21

Gara facile facile per i Drunk contest che si liberano senza problemi dei Farro

  • I Progettatori
  • 18
  • Schiocchi Ballers
  • 13

Riscatto immediato per Magini e soci che fermano gli Schiocchi Ballers, al primo ko al Daground

  • Tre uomini e un Banda
  • 10
  • Baila como el pacio
  • 15

I Baila come il Pacio spediscono a casa i Tre uomini e il Banda ancora a quota zero al Daground

  • Carrozzeria Cencio
  • 13
  • Chine-dry
  • 19

La sfida tra fratelli va a Andrea Lazzeri che è protagonista nell’allungo dei Chine-Dry sulla Carrozzeria Cencio

  • L’Arsellaio
  • 14
  • All Star Game Firenze
  • 12

È Iannilli l’ago della bilancia. Il centro ex Fortitudo l’Arsellaio frena la rimonta dell’All Star Game Firenze

  • Sventrapapere
  • 16
  • Fi PI LI
  • 14

Overtime anche sul campo A con Bertuccelli che fa sorridere gli Sventrapapere con i Fi Pi Li

  • Schiocchi Ballers
  • 17
  • Ugly Ducks
  • 19

Stefano Orsini con una tripla stellare si prende l’overtime e il successo con gli Schiocchi Ballers

  • Tre uomini e un retrocesso
  • 18
  • I Granchi Aviatori
  • 16

Il primo posto del girone è dei Tre uomini e un retrocesso che dopo un supplementare con Lenti battono i Granchi aviatori. Match sempre in bilico con un Tommy Dell’Agnello superlativo, ma la forza a rimbalzo del lungo di Iseo fa la differenza

  • Beccasù
  • 15
  • Softers
  • 13

I Beccasù eliminano i Softers al supplementare grazie a una tripla di Dell’Innocenti

  • Bella Lì
  • 21
  • Farro
  • 11

Chiudono in scioltezza i Bella Lì che si liberano dei Farro senza grandi patemi

  • Chine-dry
  • 19
  • Beno ma non benissimo
  • 6

Altra vittoria in carrozza per i Chine Dry con i Beno ma non benissimo. Le triple di Petrucci e le penetrazioni di Loni fanno subito la differenza.

  • L’Arsellaio
  • 14
  • Attenziöne passerine
  • 12

Bruno appoggia il pallone dell’overtime, ma poi ci pensa Iannilli a chiudere il match e dare il primato nel girone all’Arsellaio

  • I Progettatori
  • 17
  • Ugly Ducks
  • 19

Finisco senza sconfitte gli Ugly Ducks con qualche canestro da urlo di Cunico. I Progettatori inseguono sempre nonostante la maggior stazza rispetto a Lemmi e compagni

  • Shot Sisters
  • 13
  • Le amiche di Denver
  • 12

Sulla sirena Virginia Rossi si inventa il canestro che vale la prima vittoria in questo Daground per le Shot Sisters. Un successo che inguaia le Amiche di Denver che vedono la qualificazione a rischio

  • Le Ribollite
  • 6
  • Slum drunk
  • 8

All’overtime le Slum Drunk si prendono il derby fiorentino con le Ribollite. Match winner è DIletta Donadio che un fallo e canestro chiude i giochi

  • Pivot
  • 11
  • Slum drunk
  • 16

Le Slum Drunk continuano a dominare e si assicurano il primo posto. Le Pivot invece sono eliminate con Amato e socie che si accendono in ritardo

  • Dadove?
  • 6
  • Bididi Bodidi Boss
  • 4

Elison Ercoli come al solito dominante e le Dadove? si assicurano il passaggio alla semifinale

  • Shot Sisters
  • 6
  • Le Ribollite
  • 11

Corsi trascina le Ribollite che allungano subito con le Shot Sisters.

  • Pivot
  • 8
  • Topexe
  • 9

All’overtime le Topexe staccano il pass per le semifinali, mentre le Pivot chiudono il Daground con un successo e sei sconfitte

  • Dadove?
  • 12
  • Topexe
  • 8

Le Dadove si pigliano il secondo posto nonostante la rimonta nel finale di Petri e compagne che provano a riaprire la gara con le triple. Ma il dominio di Ercoli è troppo anche per loro

  • Bididi Bodidi Boss
  • 12
  • Shot Sisters
  • 8

Match ininfluente per la classifica, Bindelli si prende il punto per chiudere al sesto posto. Ultime restano invece le Shot Sisters

Semifinali

  • Slum drunk
  • 7
  • Topexe
  • 11

Subito una sorpresa con le Topexe che fanno fuori le Slum Drunk. Reggiani e Petri conducono le danze e portano in finale le loro

  • Dadove?
  • 9
  • Le amiche di Denver
  • 6

La sfida tra Consolini e Ercoli va all’Mvp dello scorso Dargound. Partono meglio le Amiche di Denver ma poi il match va avanti a punto a punto fino al rush finale per le Dadove?

Finale

  • Dadove?
  • 6
  • Topexe
  • 8

Triplete per Petri che mette il sigillo sulla finale. Le Dadove si affidano a Ercoli, ma la difesa delle Topexe toglie il fiato alla lunga e colpisce da fuori con la lucchese e Reggiani. E l’anello prende la strada delle Topexe

Ottavi

  • Tre uomini e un retrocesso
  • 21
  • Borderlines
  • 6

Lucarelli è maestoso e per i Bordelines non c’è niente da fare. Il livornese fa canestro da ogni posizione e quando sbaglia c’è Lenti a presidiare il pitturato. I Lorenzi invece sparano a salve e per i Tre uomini e un retrocesso i quarti sono assicurati

  • Ugly Ducks
  • 17
  • Sventrapapere
  • 13

Lemmi e Cunino trascinano gli Ugly Ducks. Gli Sventrapaperi inseguono fino al 15-13, ma l’ultimo colpo è della capolista del girone B, per ora imbattuta

  • I Progettatori
  • 14
  • Carrozzeria Cencio
  • 8

I Progettatori scappano subito con il fisico di Spizzichini e con le giocate di Sanna. Qualche tripla della Carrozzeria Cencio prova a tenere viva la gara, ma Magini e soci devono solo controllare

  • I Granchi Aviatori
  • 16
  • All Star Game Firenze
  • 12

Partita nervosa tra Granchi Aviatori e All Star Game. Tanti contatti e liberi, i fiorentini si aggrappano a Taiti e Cambi, ma non basta. Il punto esclamativo lo mette Buzzo che manda i labronici ai quarti

  • L’Arsellaio
  • 14
  • Bella Lì
  • 18

Match teso e tirato fino alla fine. A Biancani risponde Camerini e sono proprio le triple del fiorentino a portare avanti i Bella Lì. Spinelli ci crede fino alla fine, ma sono i liberi di Nelli a chiudere i giochi.

  • Chine-dry
  • 18
  • Beccasù
  • 14

Soffrono ma vanno ai quarti i Chine dry. I Beccasù giocano bene, ma alla fine il talento di Casella e soci fa la differenza

  • Beno ma non benissimo
  • 15
  • Schiocchi Ballers
  • 13

Non basta un grande Agusto agli Schiocchi per avere la meglio sui Beno ma non benissimo. A fare la differenza la stazza dei livornesi

  • Attenziöne passerine
  • 17
  • Drunk contest
  • 16

Marchini è un vero rebus per i Drunk contest. Il play è caldissimo ma anche Meucci non è da meno. In volata è un appoggio di Lorenzo Bruno a mandare gli Attenzione passerini ai quarti

Quarti

  • Tre uomini e un retrocesso
  • 17
  • I Progettatori
  • 19

Escono i campioni in carica dei Tre uomini e un retrocesso che sbattono con i Progettatori. Match inteso e fatto di sorpassi e controsorpassi. Da una parte è Lucarelli che fa il bello e il cattivo tempo, ma il colpo del ko arriva per mano di Sanna che infila la tripla del più 2 definitivo

  • Ugly Ducks
  • 20
  • I Granchi Aviatori
  • 18

Iniziano forte i Granchi Aviatori che vanno 6-0, Orsini ci mette una pezza e poi si va punto a punto fino allo strappo degli Ugly Ducks firmato da Cunico

  • Bella Lì
  • 13
  • Beno ma non benissimo
  • 14

Equilibrio nell’ultimo quarto tra Bella Lì e Beno ma non benissimo. Alla fine decide Benini che prima pareggia e poi mette il libero del sorpasso. Camerini ha la tripla della vittoria, ma il tiro trova solo il ferro

  • Chine-dry
  • 19
  • Attenziöne passerine
  • 15

Rischiano tantissimo i Chine Dry con gli Attenzione passerine trascinati da Vignali. Il sorpasso arriva con Casella, ma il colpo del ko lo dà Andrea Lazzeri col tiro da fuori

Semifinali

  • I Progettatori
  • 21
  • Beno ma non benissimo
  • 13

Colpaccio dei Beno ma non benissimo che stendono i Progettatori con una grande prova del caposquadra che si carica i suoi sulle spalle tra triple e canestri in post basso

  • Chine-dry
  • 17
  • Ugly Ducks
  • 12

Semifinale bellissima e giocata a ritmi vertiginosi che sorride ai Chine Dry contro gli Ugly Ducks. Sfida sempre in bilico: Cunico accende Lemmi, Casella risponde, 9-9 a 5′ dal termine. Petrucci e ancora Casella per il ministrappo che arriva all’ultimo giro di lancette. Lemmi non molla, ma la tripla di Petrucci vale la finale. Si chiude 17-12. Da applausi comunque gli Ugly Ducks, altro team sempre in tre per tutto il Daground.

Finale

  • Chine-dry
  • 21
  • Beno ma non benissimo
  • 17

Finisce con il jump di Loni il primo Daground. Finale equilibrata e intensa, con i Beno ma non benissimo che pagano un po’ la stanchezza dopo un torneo giocato solo in tre. All’inizio è un Benini in grande spolvero a spingere i livornesi, poi Casella e Petrucci si scaldano dall’arco, mentre sale l’intensità in difesa. Malfatti riporta a contatto i suoi, prima del rush dei pisani che vale l’anello